1oo% 095.

Un semplice slogan? Forse molto di più. L’Amatori Catania è pronta e scalda i motori per la prossima ed appassionante stagione. Gli ingredienti ci sono tutti: cuore, passione, forza, carattere e soprattutto ambizione. La storia deve tornare a scrivere capitoli importanti per il rugby catanese e la società etnea non si tira indietro ma rilancia il progetto tecnico.

Obiettivo numero uno il campionato e la vittoria dello stesso con il sogno serie A

“Abbiamo cominciato la preparazione e stiamo rinforzando la squadra – afferma l’amministratore delegato dell’Amatori Riccardo Stazzone – Il connubio con il Cus Catania Rugby e Unione Rubgy delle Aci rafforza le ambizioni e la volontà di costruire una base solida fatta di talenti e giocatori della nostra terra. Bisogna credere e costruire il futuro lavorando sui giovani e sulla loro voglia e sete di vittoria. Adesso solo lavoro e sudore. Speriamo invece di riceve giusta sinergia dalle istituzioni e dall’amministrazione comunale catanese. Il Goretti è un impianto storico, la nostra casa, che ha bisogno però di un intervento strutturale necessario per mettere nelle condizioni la nostra società e il settore giovanile di operare nel migliore dei modi per il futuro dell’Amatori Catania”

Amatori Catania che continua ad allenarsi con costanza, preparazione iniziata lunedì, il campionato di serie B attende le “rocce” del Capo allenatore Ezio Vittorio pronti a giocarsi fino alla fine l’obiettivo massima serie.

Come dicevamo la sinergia tra Amatori Catania, Cus Catania e Unione Rugby delle Aci ha consegnato ben dieci atleti che andranno a completare l’ambiziosa formazione che verrà rafforzata a breve da giocatori di primo livello grazie alla sagacia del Team Manager Massimiliano Vinti.

Tutto pronto, dunque, il 18 ottobre l’inizio del campionato, subito con emozioni forti firmate derby per la super sfida tra Cus Catania e Amatori Catania per cominciare a volere e soprattutto volare.

Amatori Catania Rugby
Ufficio Stampa
Attilio Scuderi