RUBATI al “Paolone”, nei locali in ristrutturazione, attrezzi ginnici e pesi, materiale necessario alla crescita sportiva dei ragazzi.
Fa molto male questo accadimento, non solo per il furto in se, per i soldi spesi dall’Amatori Catania, ma soprattutto perché non si riesce a capire che così facendo si danneggia il futuro dei giocatori, che sono l patrimonio e il futuro della nostra città.
In un momento di crisi e di assenza quasi totale di sponsor, questo è un duro colpo. 

Chiunque, pubblico o privato, possa aiutare nel ripristino delle attrezzature ginniche lo faccia per il bene della nostra amata città, mettendosi in contatto con l’Amatori Catania Rugby via mail comunicazione@amatoricataniarugby.com o tramite la pagina facebook.