Primo passo importante per portare il rugby all’interno della struttura penitenziaria.

Questo è solo il primo passo. L’Amatori Catania ieri pomeriggio con una delegazione capitanata dall’amministratore delegato Riccardo Stazzone ha fatto visita ai ragazzi dell’Istituto penale per minori di Bicocca. Una splendida accoglienza, tanti sorrisi e soprattutto uova pasquali portate dalla società etnea ai 54 ragazzi dai 17 ai 25 presenti all’interno della struttura.

Un ringraziamento particolare va alla direttrice dell’Istituto la dott.ssa Maria Randazzo e all’Ispettore Giancarmelo Gangemi, primo step importante per dare il via ad una futura collaborazione per portare il rugby all’interno: “Siamo in primis molto contenti di questo fantastico pomeriggio – ha dichiarato al dott.ssa Randazzo – il rugby è uno sport nobile e l’Amatori Catania è la storia di questo sport. Per i ragazza sarà una valvola di sfogo importante e stiamo pensando grazie alla grande disponibilità della società di organizzare due pomeriggi settimanali tutti dedicati a questo fantastico sport ricco di valori e insegnamenti morali”

Un primo passo, dunque, importante che aprirà ad una collaborazione voluta fortemente dall’Amatori Catania: “Siamo molto soddisfatti – afferma l’Ad Riccardo Stazzone – abbiamo consegnato per tutti delle uova pasquali per rendere tutto meno pesante ai ragazzi presenti all’interno della struttura. Porteremo il rugby all’interno di questo fantastico campo grazie alla disponibilità della direttrice la dott.ssa Randazzo per consegnare, nel prossimo futuro, speriamo anche dei ragazzi diversi attraverso lo sport e alla disciplina sul campo.

Un pomeriggio dove tanti dei ragazzi presenti hanno provato le basi del rugby grazie alla presenze dei nostri giocatori della formazione Senior e delle Ladies sfruttando anche il fantastico campo di calcio in erba sintetica che fu inaugurato e dedicato a Candido Cannavò nel 2009 all’interno dell’Istituto penale minorile di Bicocca.