Una settimana ancora e l’Amatori Catania Rugby inizia il suo campionato: domenica 5 ottobre alle ore 11:30 allo stadio del rugby “Benito Paolone”, (ex Santa Maria Goretti), fresco di intitolazione, c’è la prima partita della compagine bianco rossa, l’avversario è lo Svicat Lecce.
L’allenatore Ezio Vittorio ci parla di una squadra carica, tonica, nella quale i nuovi arrivi ( i tre quarti Calamaro e Di Prima e le prime linee Giunta e Amato), si stanno inserendo molto bene e i rientri (Vasta, Ferrara, Zappalà e Russo rientrato dalla Germania), hanno subito ripreso il ritmo Amatori. 
Dopo avere ringraziato il preparatore fisico Raffaele Marino per l’ottimo lavoro svolto, sempre il coach Vittorio ci dice: “Aspettiamo la prima di campionato con tanta voglia di fare e concentrazione: tocca ora a noi ristabilire l’ordine naturale delle cose con un campionato di alto livello”.
Il team manager Massimiliano Vinti non nasconde l’emozione: “L’Amatori Catania sarà la prima squadra ad inaugurare il campo Benito Paolone, un’emozione che non riesco a contenere. Siamo carichi di entusiasmo!”
Il “mercato” è stato incentrato alla qualità e al risparmio, investendo sui rientri e su nuovi arrivi  diventati “Catanesi” d’adozione o per scuola o per lavoro, un mercato ancora aperto
“Pur in un momento di crisi economica – aggiunge l’AD Riccardo Stazzone – abbiamo un gruppo compatto di alto livello, così come il campionato che abbiamo intenzione di fare. Nessuno ci regala niente, dobbiamo conquistarci tutto con i nostri mezzi.”
In attesa della migliore sistemazione delle tribune, si sta lavorando sugli spogliatoi e soprattutto sul manto erboso che, complici le piogge degli ultimi giorni, sta lentamente tornando quello che era.
La dirigenza sa che non si possono fare passi falsi, specie in questa prima fase, chiede, per questo, un’affluenza di pubblico numerosa e calorosa al “Benito Paolone” per incitare ancora di più: “Arriba arriba Amatori!”