Un cattivo impatto alla partita degli etnei mette da subito la gara in salita. Poi la reazione assoluta con un grande rugby con “Gabbo” Guglielmino, Borina e Moncada decivi.

Partiamo dal finale, dalla mischia vinta e dalla finta perfetta di Moncada che completava l’opera assieme al calcio ancora chirurgico di Borina. Il pareggio all’ultimo secondo, all’ultimo respiro ma con una grande Amatori Catania nel secondo tempo assoluta padrona del campo. Ma un po’ di rabbia rimane per un primo tempo letteralmente buttato via, con un Benevento sicuramente partito con una marcia in più, aiutato, però, dal cattivo impatto alla gara dell’Amatori. Alla fine pareggio giusto, ma il rimpianto rimane nonostante gli etnei continuino la serie positiva salita adesso a quattro gare.

Coach Vittorio purtroppo doveva rinunciare a Vasta rimasto a casa per motivi personali, ma gara subito in salita per l’Amatori. I campani partivano subito forte e senza fronzoli pressando i bianco-rossi che hanno subito la veemenza del Benevento fin dal primo minuto. Una spinta costante con-cretizzata da un uno-due taglia gambe con la doppia meta per Passariello che trovava per ben due volte corridoi giusti per mettere la palla a terra. Entrambe le mete trasformate. Reazione Ama-tori? Nessuna con Benevento che invece chiudeva il suo primo tempo perfetto con la terza meta e Trasformazione per un ubriacante 21-0.
L’Amatori non c’èra e Vittorio cercava di scuotere i suoi: veemente il conciliabolo, durissimo a tratti, ma determinante alla fine. Perché ad inizio ripresa andava un’altra squadra in campo, che imponeva possesso e guadagnava campo e metro su metro. Con cambi repentini e soluzioni, la conquista del pallone il primo obiettivo, il riscatto arrivava immediato con una meta raddrizza risultato. L’uomo in più dei primi venti minuti era un redivivo Gabriele Guglielmino, dopo la tribuna della scorsa gara. La touche era conquistata, maul perfetta e proprio “Gabbo” Guglielmino in maniera veemente andava in meta. Il sapiente calcio di Borina poi completava l’opera per il 21-7.

Pressavano gli etnei e mettevano alle strette Benevento che subiva l’onda d’urto e stavolta la personalità e prepotenza dell’Amatori: cosi ancora “Gabbo” Guglielmino tirava n colpo gobbo ai campani schiacciando a terra la seconda meta sfruttando al meglio la seconda touche perfetta. Finale non per i deboli di cuore perché l’Amatori Catania metteva in trincea il Benevento: a due dalla fine meta annullata agli etnei che però rimaneva su, sui cinque metri, e mischia da conquistare. Proprio sulla mischia, il momento, con la palla che schizzava fuori verso Moncada che dopo una finta si tuffava in meta a pochi secondi dalla fine. Ancora Borina centrava i pali completando l’opera perfetta della ripresa e conquistando il pareggio 21-21. Finiva cosi una gara pazzesca, con un secondo tempo da grande squadra e di grande spessore per l’Amatori Catania che esce indenne da Benevento, conquista ancora terreno in classifica, ma che rimpiange un primo tempo letteralmente buttato.