Lo sport, di qualunque disciplina si tratti, unisce, crea coesione, da speranza ed insegna a crescere, a migliorare se stessi, a dare una sterzata profonda nell’animo di ognuno di noi, senza distinzione. Lo sport non è un semplice hobby, è un motore sociale che, se ben oliato, fa muovere meccanismi apparentemente immobili, celati. Lo sport può fare questo e molto altro; può muoversi per cause di gran lunga più grandi dello sport stesso. Gli sportivi, in generale, aiutano a regalare sorrisi laddove motivi per sorridere, apparentemente, sono difficili da ritrovare. L’Amatori Catania Rugby, con in primis Massimiliano Vinti, da sempre attivo ed in prima linea per iniziative come queste, nell’ambito sopra descritto ha sempre fornito il proprio contributo, senza ma venire meno o tirarsi indietro.

Una storia commovente quella dei Signori Andrea Capobianco e Maria Antonietta Grippaldi, due genitori, come molti in questo mondo, ma speciali per forza d’animo e voglia di andare avanti. Genitori di quattro splendidi bambini, nati al Gaslini di Genova lo scorso 4/12/2015. Una gravidanza definita dai medici “eccezionale”, una “quadrigemina biamniotica”, il primo caso in Europa, il secondo dell’intero pianeta. Un caso più unico che raro, difficile da fronteggiare, su cui i medici stessi si erano espressi con cautela, consigliando la nascita di una sola coppia di gemelli, decisione che ne avrebbe garantito la salute. Ma i genitori si chiamano così perché amano in modo incondizionato i propri figli, senza distinzione alcuna. Le creature messe al mondo sarebbero dovute essere quattro e la voglia di portare a termine cotanta impresa era più forte della paura del pericolo. Una sfida rischiosa, affrontata con coraggio e con l’aiuto fondamentale di uno specialista. Una sfida, però, vinta. La dimostrazione emblematica che la forza di volontà aiuta a superare le montagne più invalicabili.

Una storia che non è passata inosservata all’Amatori Catania che, con Massimiliano Vinti, ha deciso di aiutare la coppia regalando loro una serie di beni di prima necessità per i piccoli.

Un’iniziativa sentita, che mostra l’attaccamento alla vita e la consapevolezza di ciò che si può dare. Lo sport aiuta ma è utile capire quando questo viene un attimo dopo questioni più importanti.

Un ringraziamento sentito va al negozio Blu a Tivoli, zona Canalicchio, ed ai suoi rappresentanti Carmelita Longo e Salvo Fragali per aver aderito all’iniziativa.

Un ringraziamento speciale anche a Massimiliano Di Raimondo anch’esso partecipe con entusiasmo all’iniziativa.