L’Amministratore delegato Stazzone: “La riunione di ieri svoltasi all’Assessorato allo Sport del Comune di Catania e’ un passo determinante. Questo conferma che la politica oculata e di lavoro può portare ad interventi necessari per lo sport e per le società che utilizzano le strutture”

L’Amatori Catania Rugby è pronta a sposare il progetto esecutivo per far rinascere gli impianti sportivi catanesi. La riunione di ieri svoltasi all’Assessorato allo Sport del Comune di Catania è un passo determinante per consegnare ancora futuro alle strutture sportive e alle società pronte a raccogliere questa opportunità

“Siamo molto contenti del lavoro certosino dell’Assessore allo sport Valentina Scialfa – afferma l’Ad Riccardo Stazzone – il progetto esecutivo sarà votato alla rinascita degli impianti e siamo sicuri che la storia del rubgy, rappresentata da una struttura come il Benito Paolone venga inserita come una delle priorità strutturali. Il bando per i fondi stanziati dal governo per le strutture di periferia sarà la spinta determinante. La scadenza di febbraio non dovrà sfuggire, ma credo che tutto ciò non avverrà perché i cento milioni stanziati dal Governo sono un bonus indispensabile per lo sport e le società sportive catanesi”

“Questo traguardo da raggiungere tutti insieme – conclude Stazzone – è la risposta alle fantomati-che proteste di piazza che non portano a nulla, ma solo vetrina pubblicitaria per cercare solo con-trasto finalizzato a scopi personali. Il progetto discusso ieri dall’Assessore Scialfa e dal vice presi-dente regionale del Coni Parisi, unita all’operatività dell’Ingegnere Finocchiaro è la risposta alle chiacchiere degli altri e solo facendo squadra con tutti i soggetti interessati consentirà di dare ri-sposte concrete al mondo dello sport. Stesso discorso per i fondi regionali destinati ai progetti fi-nanziati con Fondi Pac anche questi determinanti per la pianificazione per il raggiungimento degli obiettivi comuni per società sportive , amministrazione regionale e ristrutturazione generale degli impianti”