L’Amatori Catania Rugby, al fine di chiarire quanto riportato su un social network, precisa:

Il giocatore Peppe Iacona, tesserato nella precedente stagione nel Padua Ragusa, oggi svincolato avendo oltre 27 anni, nel mese di luglio ha manifestato la possibilità di intraprendere una nuova esperienza agonistica con la nostra società. Di tale notizia la dirigenza del Padua era stata pronta-mente avvisata. Il primo giorno di allenamento, supponendo che la società del Padua fosse stata a conoscenza della sua presenza a Catania, lo si è fatto allenare. Di questo l’Amatori Catania Rugby si scusa pubblicamente con gli amici del Padua.

Il giocatore Alessio Di Prima, tesserato Briganti Catania, la stagione sportiva 2014/2015 ha giocato in prestito nella nostra società. Il ragazzo, con la speranza della conferma del prestito, si è presenta-to di sua spontanea volontà al nostro allenamento e a quel punto io stesso ho telefonato alla dirigen-za dei Briganti chiedendo l’autorizzazione di far allenare il ragazzo con noi con la conditio sine qua non di incontrare la società dei Brigantini per discutere il rinnovo del prestito del ragazzo. Autoriz-zazione che è stata negata dalla società Brigantini e una volta acquisito il diniego Di Prima è rimasto a guardare l’allenamento.

Per quanto riguarda gli attacchi gratuiti su un social network da parte di un dirigente dei Briganti sulle modalità del nostro reclutamento, si precisa che siamo sempre pronti a dialogare ed ammettere eventuali inconsapevoli errori.

Inoltre, sempre con riferimento ai rapporti con la società Briganti, spiace l’attacco nei nostri con-fronti, infatti nella precedente stagione sportiva sono stati richiesti, oltre il ragazzo in questione, solo due tesserati delle giovanili (uno solo accordato) mentre da parte vostra è stato richiesto un solo ragazzo (accordato). E’ evidente che i numeri sono irrisori.

Per evitare ulteriori equivoci, si precisa, che il Consigliere della nostra società Salvatore Pezzano è rimasto totalmente estraneo ai suddetti episodi, peraltro non occupandosi all’interno della nostra so-cietà di trasferimenti e/o reclutamenti.

Amatori Catania Rugby
Amministratore Delegato
Riccardo Stazzone