In quel del villaggio Goretti, al campo “Benito Paolone”, l’Amatori Catania Rugby continua ad allenarsi con costanza e risponde alla grande alle impostazioni di gioco dettate da coach Ezio Vittorio e dall’allenatore della mischia, Mario Privitera (qui in foto il primo a destra, insieme a Vasta, il preparatore Marino e Borina), insieme stanno trasmettendo tecniche e mentalità necessarie per affrontare al meglio il prossimo campionato di serie B. Un grande merito va a Raffaele Marino, il preparatore atletico, che organizza la preparazione per evitare infortuni e garantire la crescita e la tenuta atletica della squadra insieme alla supervisione del fisioterapista Gaetano Caluccio, che si rende sempre disponibile per i giocatori.

Amatori CT sotto la pioggia in foto l’allenatore Ezio Vittorio e dietro Guglielmino G., Certo e Ardito

Il team manager Massimiliano Vinti e l’amministratore delegato Riccardo Stazzone continuano fuori dal campo il lavoro necessario per riportare l’Amatori Catania in serie A, mentre il direttore sportivo Pippo Puglisi, in questa fase, sta indirizzando gran parte delle sue forze sulle squadre giovanili.

I nuovi arrivi e i ritorni sono stati tutti ben accolti e si stanno inserendo negli schemi della squadra, il lavoro è tanto e ogni giorni di allenamento è fondamentale.

Intanto il manto erboso, complici le piogge, si sta rinvigorendo, cosa che agevolerà i prossimi lavori di ripristino che il Comune di Catania ha deciso di svolgere.

Il 5 ottobre si avvicina e si vuole subito far bene, iniziare alla grande è fondamentale, partita fissata alle 11:30 contro lo Svicat Lecce.