Esperienza amara per la formazione Ladies dell’Amatori Catania che, giunte alle Finali Nazionali dopo una splendida cavalcata regionale, non riescono a migliorare il piazzamento dello scorso anno. Sfide tutte disputate nell’arco di soli due giorni, sabato e domenica, ed inserimento in un girone davvero di ferro, che ha complicato non poco la vita alle nostre ragazze, impossibilitate a trovare il bandolo della matassa per mettere in vetrina le proprie, indubbie, capacità. A sfavorire il tutto ci pensa una situazione del rugby femminile al Nord molto più all’avanguardia rispetto a quella meridionale, con cultura e mentalità diversa, nonostante l’Amatori Catania creda molto nel rugby femminile. Nelle finali per il piazzamento è arrivato solamente un successo che ha permesso alla Formazione Ladies di chiudere al penultimo posto in graduatoria.

Ecco le parole del coach Massimiliano Vinti a margine dell’evento:

Mi aspettavo qualcosa di più dalle ragazze, faccio un plauso a quelle più giovani che hanno messo tutto e sono andate alla grande. Probabilmente, abbiamo peccato d’inesperienza e anche di una leggera presunzione però è anche vero che il livello di questo sport al Nord è incredibilmente più alto rispetto al nostro. Dobbiamo crescere ancora, non siamo riusciti a ripetere il risultato dello scorso anno però non demordiamo e continueremo a fare sempre meglio sulla spinta di chi ha fatto bene come le nostre giovani”.