RUGBY ROMA LOTTA, MA LA BINGO FAMILY AMATORI CATANIA VINCE ANCORA LA PAOLONE E CHIUDE IN BELLEZZA. DECIMA VITTORIA CONSECUTIVA IN STAGIONE AL PAOLONE

Applausi e vittoria per gli uomini di Coach Vittorio che vincono 46-24 e adesso prepareranno la doppia sfida per la serie A.

 

Ultimo atto, ultima sfida per prendere i meritati applausi per il primo posto conquistato e rodare testa e gambe on vista della doppia finale per la serie A.

Rugby Roma avversario tosto soprattutto nel pacchetto di mischia e nella pressione, ma la concentrazione in casa Bingo Family Amatori Catania non mancava, con Butler ispirato pronto ad aprire per la meta di Sapuppo al minuto cinque. Borina trasformava per il 7-0 iniziale. Al quarto d’ora Fabiani sorprendeva una fase difensiva statica etnea e si involava in meta. La trasformazione capitolina pareggiava i conti. Vittorio alzava la voce, chiedeva reazione immediata e concentrazione: la risposta arrivava ed era letale con Greco che aggrediva il corridoio destro e schiacciava la seconda meta Amatori. Da posizione defilata il calcio di Borina prendeva  giro giusto e centrava i pali, 14-7.

Nel finale di prima frazione, tre episodi: prima la punizione di Rutolini, poi l’invenzione sulla trequarti di Butler calcio ad aprire per littorina Borina che arrivava di gran carriera chiudendo la terza meta purtroppo non trasformata, 19-10. Al minuto quaranta punizione Borina in mezzo ai pali per il 22-10

Ad inizio ripresa rullo compressore Amatori: due le mete di Parasiliti la prima ancora di Borina la seconda. Borina pero’ trasforma solo la prima per il 34-10 strappo decisivo con bonus. Spazio ai cambi: fuori Giarlotta e Ardito, dentro Maita e Giustolisi, mentre Zago, G.Guglielmino, Russo rilevavano Cosentino, Borina, Palmieri. Roma andava in meta con Settepani e trasformava il 34-17

A dieci dalla fine la splendida meta di Giammario, azione personale, e slalom stile Alberto Tomba a Calgari a mettere in fila quattro uomini. Parasiliti non trasforma, 39-17. Roma non mollava e trovava la terza meta poi trasformata per il 39-24. A uno dal termine la meta di Camino di prepotenza con Parasiliti che beccava i pali per il 46-24.

Finiva così con ancora una vittoria, con l’imbattibilità del Paolone da 10 e lode. Successo e bonus ma sicuramente ci vorrà un’altra Amatori quella concentrata, tosta e vogliosa per conquistare una serie A che tutti sognano e in cui credono.